WiseUP - Comunicazione aperta

960true numbers topright 300true false 800none
  • 3000 fade false 60 bottom 30
    Slide1
  • 3000 fade false 60 bottom 30
    Slide2
  • 3000 fade false 60 bottom 30
    Slide3
  • 3000 fade false 60 bottom 30
    Slide4

Content marketing quando il messaggio è il contenuto

Scritto il: 27/09/2012 Scritto da: Dario

Condividi su Facebook
Content Marketing

Content Marketing Wiseup Comunicazione

Assodato che ormai molte aziende comunicano e cercano di raggiungere i propri clienti attraverso il web e i social media, quello che rimane da capire è: cosa comunicare? Che tipo di contenuti utilizzare per realizzare i propri scopi? Come veicolarli?

Il Content marketing consiste, come molti voi sanno già, nella creazione e diffusione di contenuti allo scopo di trovare nuovi clienti o fidelizzare ulteriormente quelli già esistenti. Evidentemente ciò non vuol dire che qualsiasi tipo di contenuto che riporti informazioni sull’azienda possa essere ritenuto valido al fine di ottenere un qualche risultato utile. E qui veniamo subito al dunque: esistono diversi modi di fare content marketing e, se si ripone un po’ di attenzione, è possibile farlo nel modo corretto. In caso contrario il rischio è quello di perdere del tempo. E il tempo, come tutti sanno, è denaro.

Quelli che riportiamo qua sono alcuni consigli e strategie per evitare di fare content marketing in maniera sbagliata. Non crediamo siano regole ferree da seguire come nelle diete per perdere peso, ma probabilmente vi aiuteranno a pianificare meglio le vostre azioni e a ottenere qualche piccolo risultato.

Pianificare, non improvvisare

Una regola che risulta sempre valida e lo è ancor di più in questa occasione: improvvisare quando si tratta di comunicare le attività legate alla propria azienda non è mai una splendida idea. Preparare adeguatamente il materiale da proporre alla propria audience è fondamentale. Che si tratti di una serie di video, di un webinar, di fotografie o di un case study, la regola resta sempre la stessa. Scegliere, organizzare e verificare prima di condividere sono delle azioni che forse all’inizio vi porteranno via un po’ di tempo. Ma poi sarete felici di averlo fatto.

Sinceri, con voi stessi e con gli altri

Se c’è qualcosa che ci hanno insegnato il web e i social media nella loro pur recente vita su questa terra è che mentire, alla lunga, non paga. Ecco perchè quando si predispone un contenuto occorre tenere a mente che bisogna trasmettere qualcosa di veramente significativo e non creare elementi fittizi per nasconderci dietro una promozione, uno sconto. Niente specchietti per le allodole. Il valore aggiunto del vostro brand verrà fuori dal rapporto che avete creato con la vostra audience. E più questo rapporto è sincero e meglio sarà.

Semplici, ma efficaci

Giri di parole, messaggi subliminali e doppi sensi è meglio che restino fuori dai vostri contenuti e, in generale, dal vostro piano di marketing e comunicazione. Se è vero che il cliente è via via più profilato e ha bisogni specifici, è vero anche che ha sempre meno tempo a disposizione per voi. Quindi siate diretti, avrete più successo.

Come piccoli editori

Costruite il vostro piano di marketing dei contenuti rispettando la vostra linea editoriale: i vostri fan, followers o iscritti al canale Youtube vi seguono perchè si aspettano da voi quei contenuti a cui li avete abituati, giorno dopo giorno, post dopo post, immagine dopo immagine. Bruschi cambiamenti di rotta o un tono di voce diverso rispetto al solito potrebbe creare in loro disaffezione. Mantenete le promesse, insomma.

Il contenuto giusto al posto giusto.

I contenuti  a disposizione possono (e devono) essere di diverso tipo. Ci saranno i post del blog aziendale, le immagini, i white paper o i video. Sembrerà banale, ma ricordate che ogni piattaforma ha il suo linguaggio. E’ naturalmente possibile condividere un contenuto su più canali, ma tenendo sempre a mente le dovute differenze.

Nella speranza che seguendo questi piccoli consigli riusciate a espandere e/o consolidare adeguatamente la vostra audience, in conclusione vi segnaliamo anche un’ interessante lettura sul tema di oggi: Content Marketing, Fare Business con i contenuti per il web,  scritto da Ann Handley e C.C. Chapman e edito da Hoepli.

 

Se volete approfondire ulteriormente il tema assieme a noi potete sempre contattarci. Per il momento…buon Content Marketing a tutti!