WiseUP - Comunicazione aperta

960true numbers topright 300true false 800none
  • 3000 fade false 60 bottom 30
    Slide1
  • 3000 fade false 60 bottom 30
    Slide2
  • 3000 fade false 60 bottom 30
    Slide3
  • 3000 fade false 60 bottom 30
    Slide4

Inbound Marketing un approccio che converte di più!

Scritto il: 22/06/2016 Scritto da: Paola Frateschi

Condividi su Facebook

Inbound-marketing-nuovi-canali-marketing

Nella quotidianità è diventato fondamentale per un’azienda essere presente sul web in modo corretto e comunicare contenuti di qualità. Il web è il canale preferenziale in cui concentrare la comunicazione aziendale poiché il consumatore è proprio tramite internet che si informa. Il processo di acquisizione delle informazioni su un prodotto, servizio o brand passa attraverso il sito web e i social media ed è li che l’azienda deve riuscire a catturare l’interesse e convertire un consumatore in potenziale cliente.

Grazie alla digitalizzazione e all’avvento del web 2.0 ed ora al web 3.0, la ricerca d’informazioni e il processo d’acquisto sono cambiati, i contenuti utili sono sempre a portata di mano su Smartphone, web e Social Media. Il consumatore ha sviluppato una certa diffidenza nei confronti dei classici messaggi pubblicitari che interrompono altre attività. È importante quindi modificare la propria strategia e diventare la risposta che le persone cercano per soddisfare esigenze, risolvere problemi, acquisire nuove e più entusiasmanti esperienze.

Con i sistemi di marketing tradizionali è l’azienda a cercare il suo pubblico online attraverso pubblicità e advertising, con l’Inbound Marketing accade il contrario, è il target a cercare l’azienda.
Il marketing tradizionale è anche definito Interruption Marketing poiché genera un’interruzione, l’esempio più lampante è la pubblicità, uno spot interrompe l’utente nella fruizione di un contenuto, arrivando al pubblico nel momento in cui non c’è stata una richiesta precisa.
L’Inbound Marketing è una strategia che capovolge la prospettiva pubblicitaria, è il cliente a trovare l’azienda quando ne ha bisogno grazie a svariate operazioni online.

Questa metodologia di marketing può essere divisa in quattro fasi. La prima è attirare gli utenti con contenuti di qualità e informativi, attraverso gli strumenti di content marketing, SEO e SEM. La seconda è convertire i consumatori in clienti con strumenti web, dal form alla call to action, azione univoca in un pulsante, e landing page, una pagina creata per cercare contatti. Successivamente chiudere il processo di vendita e nutrire i propri contatti con e-mail, e-commerce e rete commerciale. Infine fidelizzare il pubblico con prodotti, servizi, eventi, contenuti e offerte esclusive di qualità.

L’Inbound Marketing è dunque un nuovo approccio al marketing, che oggi raggiunge risultati migliori rispetto alle tecniche più tradizionali, poiché si incentra sui reali bisogni dell’utente. Sta diventando sempre più parte integrante delle strategie di business di brand e aziende perché consente di raggiungere il cliente quando è pronto per informarsi e acquistare. Contenuti quindi di qualità allineati con gli interessi reali delle persone che, grazie ai nuovi strumenti messi a disposizione dal web 3.0, riescono a portare risultati sino ad ora impensabili anche alle PMI. Il tutto con budget più contenuti e una creatività al passo coi tempi, a patto però che a monte vi sia una strategia di comunicazione precisa e possibilmente anche ben integrata con tutti gli strumenti off-line a disposizione delle aziende.