WiseUP - Comunicazione aperta

960true numbers topright 300true false 800none
  • 3000 fade false 60 bottom 30
    Slide1
  • 3000 fade false 60 bottom 30
    Slide2
  • 3000 fade false 60 bottom 30
    Slide3
  • 3000 fade false 60 bottom 30
    Slide4

Primi step per strategie di #SMM aziendale

Scritto il: 25/05/2012 Scritto da: Paola Frateschi

Condividi su Facebook
Il social media marketing per le aziende

Il social media marketing per le aziende

Per le piccole medie aziende non sono necessari grandi budget per fare comunicazione, il web fornisce gli strumenti e le opportunità per fare new marketing.

E’ necessario però dare una svolta al modo di comunicare ed aprire un vero dialogo col cliente, l’obiettivo è di dare valore alla propria presenza in rete e costruirsi una buona reputazione o brand reputation.

Con una presenza “di valore” sui  Social Network si possono comprendere meglio le esigenze e le richieste dei  clienti, migliorando di molto la propria offerta.

Il nostro obiettivo è sperimentare continuamente l’utilizzo di questi nuovi strumenti di comunicazione in modo da attivare le giuste conversazione per valorizzare in modo nuovo prodotti e servizi aziendali. In questo senso abbiamo stilato una lista dei primi step per avviare una strategia di social media marketing

 

Strumenti della “new communication”:

  • per prima cosa avere un  sito web, usabile, aggiornabile e con una propria personalità, per presentare l’azienda e dare un’identità al brand;
  • un blog per raccontare cosa accade in azienda in modo semplice e informale, una sorta di diario in rete che coinvolga gli utenti e li fidelizzi;
  • una pagina ufficiale Facebook per mantenere viva la conversazione, creare interazione ed aumentare l’engagement;
  • un account YouTube per caricare video e creare “viralità” e traffico verso il sito/blog, i video anche come integrazione al materiale informativo cartaceo istituzionale;
  • un account Flickr o il più attuale Pinterest, per le foto e per condividere immagini emozionali dei propri prodotti, eventi, momenti significativi ecc;
  • un account Twitter, per conversare in tempo reale, fornire news, fare promozioni e aggiornamenti di ogni tipo in ottica del coinvolgimento del target;
  • un account in un network di geolocalizzazione come Foursquare per campagne promozionali volte a premiare i clienti più fedeli e ad aumentarne il numero;
  • un account su Google Plus per fornire un aiuto al posizionamento sui motori di ricerca (SEO) ed aumentare la visibilità del brand/azienda, un ottimo strumento di brand awareness.

 

Per essere presente in maniera ancora più professionale ci sono anche (e non solo):

  • Linkedin per creare un business network online che consenta di trovare offerte di lavoro, persone, nuove opportunità di business ed altro ancora;
  • Slideshare per condividere documenti e presentazioni, un social network in cui è possibile uploadare,vedere, scaricare e commentare ogni tipo di presentazione;
  • Hootsuite un aggregatore di Social Media che consente, con un po’ di esperienza, di gestirli tutti in simultanea;
  • Uno Smartphone o tablet ormai strumenti indispensabili per gli aggiornamenti da mobile…una modalità attualmente in continua e costante espansione.

 

Per iniziare occorre naturalmente scegliere i social network più adatti al proprio mercato di riferimento, individuando le novità più congeniali per il proprio target. E’ poi necessario sperimentare ed investire tempo e risorse, i risultati non sono mai scontati ma frutto di strategie mirate, obiettivi precisi ed un impegno costante.

E i risultati non si faranno attendere, maggiore visibilità, qualità della comunicazione,  fidelizzazione del target, ritorno commerciale…il tutto con un aumento considerevole della reputazione online, non male per tentare un nuovo approccio al marketing!

Se avete bisogno della nostra esperienza…noi ci siamo! Wiseup Bologna 🙂