WiseUP - Comunicazione aperta

960true numbers topright 300true false 800none
  • 3000 fade false 60 bottom 30
    Slide1
  • 3000 fade false 60 bottom 30
    Slide2
  • 3000 fade false 60 bottom 30
    Slide3
  • 3000 fade false 60 bottom 30
    Slide4

Social Media newsroom…a cosa serve?

Scritto il: 05/11/2012 Scritto da: Dario

Condividi su Facebook

Social Media newsroom

Raggiungere la propria audience grazie a un buon posizionamento online è, come abbiamo detto spesso, un obiettivo raggiungibile attraverso una serie combinata di azioni strategiche. Non ci stancheremo mai di ripetere che non basta attivare dei profili su alcuni social network o aprire un blog aziendale per “farsi trovare” dai propri clienti o dai possibili interlocutori. Alla base ci deve essere sempre una buona strategia di social media marketing, nell’ambito della quale i vari canali vengono utilizzati in maniera interdipendente.

Oggi vi portiamo a conoscenza, qualora non aveste mai sentito parlare, di un altro strumento che riteniamo molto utile e che può essere convenientemente inserito nella vostra strategia di comunicazione. La social media news room è infatti quello spazio pensato per facilitare il dialogo e l’incontro con i vostri interlocutori, conosciuti o potenziali che siano, e con chi sta cercando informazioni su di voi (blogger o giornalisti). Si tratta praticamente di un sito web, autonomo da quello principale o aziendale, all’interno del quale si trovano tutte le informazioni possibili relative alla vostra attività: comunicati stampa, fotografie, video, collegamenti ai social network, newsfeed ecc. Nella social media news room tutto questo materiale è predisposto in maniera tale che possa essere utilizzato, scaricato e condiviso nella maniera più agevole possibile.

 

Per capire subito di cosa stiamo parlando, ecco a voi alcuni esempi di social media news room abbastanza conosciute:

Lufthansahttp://newsroom.lufthansa.com/: come è possibile vedere si trovano le informazioni relative alla compagnia aerea, con particolare rilevanza allo streaming delle attività sui social network, in particolare facebook, twitter e youtube. Sulla colonna sinistra invece si trovano brevi news, pubblicazioni, immagini, e materiale per la stampa.

Mastercardhttp://newsroom.mastercard.com/ la struttura è un po’ diversa, ma l’obiettivo rimane lo stesso: fare in modo di dare ai visitatori del sito un percorso facilitato per trovare le informazioni che stanno cercando. Interessante anche l’idea di inserire una voce della colonna di sinistra che permette di conoscere lo staff dell’azienda.

 

Anche nel B2B alcune aziende si sono distinte per aver fatto un buon utilizzo di questo strumento. Qualche esempio:

Cisco: http://newsroom.cisco.com/: leader mondiale del settore IT, Cisco con la sua newsroom nel 2012 ha vinto anche un premio come “best online pressroom”, conquistando la decima edizione gli Stevies Award

Scania: http://newsroom.scania.com/ : a nostro avviso, uno dei migliori esempi in questo settore. Molta importanza è data agli aggiornamenti sull’attività dell’azienda, ma anche al aspetto visivo con un occhio di riguardo alle immagini fotografiche.

 

In Italia è nel settore del turismo che si trova un bell’esempio di come possa essere utilizzato uno strumento come la social media news room:

Visitrentino: http://www.social.visittrentino.it/: oltre al collegamento diretto con i vari social network correlati, il sito promosso dalla provincia autonoma di Trento ospita all’interno anche un blog che tiene informati gli utenti sulle attività che si svolgono in zona.

 

Come avrete capito la social media news room riguarda parecchio anche il mondo delle pubbliche relazioni: è importante capire che con l’avvento del digital l’approccio in questo settore è cambiato sostanzialmente. Se prima bastava lanciare un comunicato stampa per attirare l’attenzione di media e giornalisti, adesso siete voi che dovete trovare il miglior modo possibile per rendere accessibili le informazioni che vi riguardano a chi vi sta cercando, perchè interessata o perchè vuole parlare di voi.

 

Avete dunque intenzione di restare indietro o siete pronti per fare un passo avanti?